Pubblicato da: luigivassallo | 3 gennaio 2010

Buoni propositi per il nuovo anno

SPICCIOLI DI SAGGEZZA

Di Publilio Siro (poeta latino del I secolo prima di Cristo) ci è pervenuta una raccolta di circa 700 sentenze in versi, ordinata secondo un ordine alfabetico ed utilizzata successivamente come manuale scolastico.

Ne citiamo qualcuna qui con la quale possiamo misurarci anche noi nel nostro quotidiano e che potrebbe far parte di una nostra lista di buoni propositi per il nuovo anno.

Ognuna di queste “sententiae” non sfigurerebbe in un bigliettino dei baci Perugina e nemmeno in un breviario da leggere ogni giorno.

Quello che non si sa di aver perso, non è perso.

Accettare un favore significa vendere la propria libertà.

Anche un solo capello ha la sua ombra.

Sopporta senza imprecare quello che non può essere cambiato.

Nessuno mai perde la fede, tranne chi non ce l’ha.

Ha bisogno di pochissimo, chi pochissimo desidera.

Il popolo ha forza lì dove hanno forza le leggi.

Con nessuno l’avaro è buono, con se stesso è cattivissimo.

Alla povertà mancano poche cose, all’avarizia manca tutto.

Ingiustamente se la prende con Nettuno, chi fa naufragio una seconda volta.

Vince male chi poi si pente della vittoria.

E’ meno di un servo il padrone che teme i servi.

Abolire le leggi significa togliere aiuto anzitutto a se stesso.

All’avaro manca sia quello che ha che quello che non ha.

Ci si affida meglio al valore che alla fortuna.

 

 Per altri articoli della stessa categoria clicca qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: