Pubblicato da: luigivassallo | 23 novembre 2009

I ricchi hanno il diritto di difendersi dai poveri

I RICCHI HANNO IL DIRITTO DI DIFENDERSI DAI POVERI

Luciano (scrittore di lingua greca del II secolo dopo Cristo) immagina che un povero si lamenti con Crono (già capo degli dei) delle disuguaglianze tra gli esseri umani e che Crono, dopo avergli risposto che della questione ora è competente Zeus (perché è lui a comandare adesso), invii una lettera ai ricchi per invitarli ad essere generosi con i poveri. E i ricchi gli rispondono così:

I ricchi salutano Crono. Tu pensi che i poveri abbiano scritto solo a te, o Crono, e che non abbiano ritronato anche Zeus con le loro grida e la loro pretesa di ridistribuire le ricchezze e le loro accuse al destino per l’ingiusta distribuzione e a noi perché non intendiamo spartire niente con loro? ; ma lui, proprio perché è Zeus, lo sa di chi è la colpa e per questo finge di solito di non sentire le loro lamentele. Tuttavia noi ci giustificheremo con te, dal momento che sei nostro capo. Noi infatti, avendo sotto gli occhi quello che hai scritto, e cioè che è cosa buona aiutare i bisognosi con l’abbondanza delle proprie risorse e che è ancora più piacevole stare con i poveri e mangiare con loro, cerchiamo di comportarci sempre così …

Ma quelli dapprima dicono di aver bisogno di poco, poi, se gli apriamo una sola volta le porte, non smettono di pretendere sempre di più; e se non ottengono tutto subito e appena l’hanno chiesto, ecco pronti contro di noi ira, odio e maledizioni …  Questi sono i motivi per cui noi, per la nostra tranquillità,  abbiamo deciso per l’avvenire di non farli venire più a casa nostra.

 La lettera dei ricchi (che Luciano prende garbatamente in giro con le loro parole) potrebbe essere scritta (senza intenzioni satiriche e con assoluta serietà) dai nostri contemporanei che trovano assolutamente normale (se non addirittura colpa dei poveri) la divisione tra ricchi e poveri. I presupposti di questo manifesto dei “ricchi contro i poveri” sono:

  • la divinità fa presto ad invitare alla fratellanza perché non sa di che pasta sono fatti i poveri;
  • i poveri sono dei sovversivi che desiderano solo togliere ai ricchi il loro benessere;
  • se in un atto di generosità i ricchi li lasciano entrare in casa, quelli non se ne vanno più.

Per altri articoli della stessa categoria clicca qui

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: