Pubblicato da: luigivassallo | 6 ottobre 2009

Regolamento dei sarti a Finale Ligure nel XIV secolo

NOTA Capitoli già pubblicati nella categoria Finale Ligure nel Medioevo: Regolamento dei mugnai; Regolamento dei fornai; Regolamento degli stanzieri; Regolamento dei macellai e beccai; Regolamento dei pescatori e pescivendoli; Regolamento per l’importazione e la vendita di vino; Regolamento dei carrettieri

REGOLAMENTO DEI SARTI

Tutti i sarti, maschi o femmine, qualunque stoffa taglino o cuciano sono tenuti a tagliarla e cucirla a regola d’arte e conformemente alla legge.

Sono tenuti a giurare sulla propria persona di osservare questo dovere.

Chi contravviene all’obbligo contratto col giuramento deve pagare una multa di 60 soldi per ogni infrazione e deve riparare il danno arrecato al cliente.

Il giuramento di cui sopra deve essere prestato dal sarto entro 15 giorni da quando gli viene richiesto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: